WELCOME TO
 www.Cani.net
 dal 1996 il Portale sul Mondo dei Cani
 più diffuso e recensito.
 + 365.000 visitatori Unici/anno.
 + 4.000.000 pagine view/anno.
 + 2.400 utenti iscritti al Forum




Torna alla Home Page »
Torna all'elenco delle Razze »
La Razza Pastore dei Pirenei

origine
Francia

descrizione
Razza di cani da pastore, originaria dei Pirenei, di medie dimensioni (40-48 cm di altezza per il maschio, 38-46 cm per la femmina; 8-15 kg di peso). A causa del loro habitat montano hanno dimensioni ridotte rispetto a quelle degli altri cani da pastore. Il loro pelo è lungo o semilungo, sempre abbondante e quasi piatto, più corto sul muso, rivolto all'indietro sulle guance senza però ricoprire gli occhi; è di colore fulvo con o senza mescolanza di nero. In passato erano usati per condurre con efficienza le greggi e le mandrie di cavali e bovini sui pascoli alti. Durante la Prima guerra mondiale furono usati come vedette, come agenti di collegamento e anche per cercare i feriti. Oggi sono scelti come cani da compagnia

Foto Pastore dei Pirenei
Foto Pastore dei Pirenei
altezza e peso
(nel tipo a pelo lungo) maschi: 40 - 48 cm, femmine: 38 - 46 cm; tolleranza: più o meno 2 cm ammessa nei soggetti perfettamente tipicizzati; (nel tipo a faccia rasa) maschi: 40 - 54 cm, femmine: 40 - 52 cm.

taglia
Media

occhi
Scuri ed espressivi con palpebre bordate di nero. Non devono essere né prominenti né infossati. Gli occhi vaironi o a macchie vairone sono ammessi nei cani con manto arlecchino o grigio ardesia (caratteristica frequente).

orecchie
Devono essere moderatamente larghe, piuttosto corte alla base e non troppo vicine tra loro alla sommità, ma non troppo distanziate. Vengono generalmente accorciate, ma quelle non accorciate, se ben collocate, non sono da considerare un difetto. Il terzo o la metà superiore dell'orecchio deve ricadere in avanti o lateralmente e simmetricamente per entrambe le orecchie.

labbra
Le labbra, poco spesse, ricoprono perfettamente la mandibola senza commessure evidenti. Le mucose delle labbra e del palato sono nere o macchiate di nero.

 Allevamenti consigliati di Pastore dei Pirenei
Sei un Allevatore di Pastore dei Pirenei
e vorresti inserire la tua Pubblicità in questa pagina?
Contattaci via E-mail per Maggiori Informazioni.

testa
Nella varietà a pelo lungo, la testa è mediamente sviluppata, quasi piatta, con solco centrale e leggermente pronunciata, arrotondata sulle guance. La parte anteriore si collega in dolce pendenza al musello. La testa, triangolare, ricorda quella di uno orso bruno; lo stop è poco evidente.
Nel tipo a faccia rasa la testa è guarnita da peli corti e fini (da cui il termine faccia rasa) e il musello un po' più allungato.

collo
Piuttosto lungo e muscoloso, ben sciolto sulle spalle.

tronco
Dorso abbastanza lungo ma sostenuto, con un'ossatura asciutta, il petto è mediamente sviluppato, raramente disceso fino a livello dei gomiti. Costole leggermente arrotondate, con regione lombare corta.
Il tronco del pastore a faccia rasa è un po' più corto di quello del pastore a pelo lungo. Sul corpo, il pelo è semilungo o meno che semilungo, raggiungendo al massimo i 6-7 cm sul collo e sul garrese e 4-5 cm sulla linea mediana del dorso.

arti
Quelli anteriori sono asciutti e nervosi, con frange e con articolazione dei polsi molto evidente, spalle molto lunghe, mediamente oblique: la punta della scapola supera di molto quella del dorso. Gli arti posteriori presentano angolazioni molto chiuse, con o senza speroni (semplici o doppi).
Garretto asciutto, piazzato basso e ben angolato.

piedi
Asciutti, piuttosto piatti, di un ovale accentuato, presentano cuscinetti scuri, unghie piccole e dure, con molto pelo interdigitale.
Il piede del tipo a faccia rasa è più serrato e anche più arcuato di quello del pastore a pelo lungo.

coda
Non molto lunga, con abbondante frangia, attaccatura bassa e uncinata all'estremità. Quando il cane è in allerta, non deve comunque superare la linea del dorso. A volte viene accorciata; se è presente una coda rudimentale questa non va tagliata.

manto
Il pelo è lungo o semilungo, folto e piatto o appena ondulato; più folto e più lanoso sulla groppa e le cosce, di tessitura a metà fra quello della capra e la lana pecorina. A volte può presentare delle mèches a livello nelle zone della groppa e della coscia. Il pelo è più corto e meno folto sul musello, scomposto lateralmente e sulle guance, ma non deve ricoprire gli occhi.
Il colore: fulvo (più o meno scuro) con o senza mescolanza di peli neri e talvolta con un po' di bianco sul petto e sulle zampe; grigio più o meno chiaro frequentemente con bianco sulla testa, petto e arti; arlecchino di diverse tonalità. Sono sempre preferiti i colori netti.

carattere
Quello a faccia rasa è meno nervoso e più malleabile del pastore a pelo lungo e meno diffidente verso i forestieri; ma è anche molto allegro e vivace.

andatura
Al passo, l'andatura è assai ristretta; di ambio quando segue i montoni o è molto stanco; l'ambio non ha alcuna ragione d'essere nelle esposizioni. Il trotto, andatura preferita, deve essere franco e vigoroso; al piccolo trotto la testa è portata un po' alta, mentre al trotto allungato è nella linea del dorso; se l'andatura è corretta risulta piacevole all'occhio grazie all'armonia il movimento di spalle e retrotreno.

difetti
Oltre alla distanza dei parametri descritti, pesantezza e assenza di vivacità, muscolatura spessa, espressione comune, cattiva andatura, trotto corto oppure ondeggiante. Costituiscono grave difetto le orecchie naturalmente erette, mentre portano all'eliminazione il tartufo non nero, Qualsiasi colore diverso dal nero, mascelle, Prognatismo superiore o inferiore.

 Per Informazioni scrivici a:
 cani.net@gmail.com