WELCOME TO
 www.Cani.net
 dal 1996 il Portale sul Mondo dei Cani
 più diffuso e recensito.
 + 290.000 visitatori Unici/anno.
 + 3.000.000 pagine view/anno.
 + 1.400 utenti iscritti al Forum



Torna alla Home Page »
Torna all'elenco degli Articoli »
Il Pronto soccorso per i cani

Consigli per il primo soccorso
In caso di incidente
Il vostro aiuto può essere fondamentale; ciò nonostante, dopo il vostro soccorso, portate il cane dal veterinario il più presto possibile. La prima regola valida in qualsiasi caso è quella di mantenere la calma e di tranquillizzare il cane.

Shock e collasso
Coprite il cane con una coperta, allentate il collare, aprire la bocca del cane ed eliminate qualsiasi materiale estraneo (vomito, saliva, sangue) che possa bloccare le vie respiratorie. Controllate il polso ed il respiro, se il cane non reagisce praticate il massaggio cardiaco e la respirazione artificiale (solo se siete in grado). Non muovete il cane più del necessario e chiamate il veterinario.

Emorragia
Premete un tampone sulla ferita e fissatelo stretto con una fasciatura, per arrestarla. Chiamate il veterinario.

Annegamento
Cane piccolo: mettete il cane a testa in giù tenendolo per le zampe posteriori. Con l'aiuto di un'altra persona, apritegli la bocca e schiacciate ritmicamente (e delicatamente) il torace. Cane grande: sollevate il cane e mettetelo sulla vostra spalla, apritegli la bocca e pompate il torace.

Colpo di calore
Bagnate il corpo del cane con acqua fredda, se necessario togliete la schiuma dalla bocca. Andate dal veterinario. Attenzione: non lasciate MAI il cane da solo in auto durante le giornate calde, se proprio necessario lasciatelo solo per pochi minuti e con i finestrini aperti. Durante i trasferimenti portate sempre con voi una ciotola e dell'acqua.

Corpo estraneo in bocca e gola
Trattenete il cane e apritegli la bocca. Se non riuscite a rimuovere il corpo estraneo con le mani usate delle pinze sottili. Altrimenti, se il corpo estraneo è in profondità, attuate la tecnica usata nel caso di annegamento; se non siete sicuri di aver liberato completamente le vie respiratorie correte dal veterinario!

Corpo estraneo nell'occhio
Non lasciate che il cane si tocchi l'occhio con le zampe (coprite le zampe con dei calzini riempiti di cotone). Trattenete il cane: separate le palpebre con le dita, se il corpo estraneo è in superficie, toglietelo tramite irrigazione. Se il corpo estraneo non è in superficie, non toccatelo e andate subito dal veterinario.

Avvelenamento
Sintomi: vomito, collasso, convulsioni, emoraggia, debolezza. Contattate subito il veterinario. Se il cane avesse inghiottito veleno nell'ultima mezz'ora, è utile farlo vomitare somministrando sale in acqua calda, senape in acqua fredda, oppure una cucchiaiata di bicarbonato di sodio. Se pensate di sapere a cosa sia dovuto l'avvelenamento, raccoglietene un campione e portatelo dal veterinario insieme al cane.

Ferite
Tagliate il pelo così che possiate vedere bene la ferita. Controllate l'emorragia e trattatela come descritto in precedenza. Se possibile fasciate la ferita. Contattate il veterinario.

Ustioni
Lavate via la sostanza con acqua fredda. Applicate un unguento grasso come la vaselina. Curate come per lo shock e contattate il veterinario.

Fratture
Avvolgete con cotone idrofilo l'arto rotto. Steccate la zampa disponendo due assicelle sopra e sotto l'arto legandole saldamente. Andate dal veterinario.

Consigli utili...
Come trattenere il cane
Cucciolo: afferratelo saldamente la collottola. Cane di media taglia: abbracciate il cane mettendo un braccio sotto la testa e l'altro intorno al corpo trattenendo contemporaneamente una zampa anteriore. Cane di grossa taglia: la parte anteriore va trattata come un cane di media taglia, ma è necessaria un'altra persona che trattenga quella posteriore.

Somministrare una pastiglia
Non frantumate la compressa. Posizionatevi e trattenete il cane da dietro. Afferrate saldamente la mascella superiore con una mano. Con la mano che tiene la compressa, tirate giù la mascella inferiore e spingete la compressa nel retrobocca.

Irrigazione dell'occhio
Imbevete della garza (non cotone) con collirio, tè freddo o acqua borica. Tenete l'occhio aperto con le dita. Spremete la garza imbevuta sopra l'occhio. Lubrificate l'occhio con una goccia di olio di vaselina medicinale usando il contagocce.

Curiosità: le cose utili da sapere...
La temperatura corporea del cane è di circa 38,5°C.

Il modo più semplice per misurare la temperatura è per via rettale usando un termometro piccolo e robusto.

Per misurare la temperatura bisogna attendere circa un minuto, per cui è consigliabile aspettare un momento in cui il cane sia tranquillo.

Si considera stato febbrile dai 39°C.
Tra i 40°C e i 42°C la febbre è molto alta.
Se la temperatura è inferiore ai 38°C si parla di ipotermia; questo si verifica in casi particolari come: shock, assideramento, parto.

Cosa avere sempre nella cassetta del pronto soccorso:
forbici, termometro, pinzette, bende, cerotto adesivo, garza, cotone idrofilo, vecchi calzini, buste di plastica per le medicazioni ai piedi, pomata e lozione antisettica, cotton-fioc, compresse a base di caolino, lozione alla calamina, collirio, lozione per le orecchie, olio di vaselina.


 Per Informazioni scrivici a:
 cani.net@gmail.com